Si complica l’avventura di Coppa

BIAGIO NAZZARO: Recchi (46’ Bontempo), Sampaolesi, Brega, Cecchetti, Medici, Gradara, Pieralisi, Rossini, Daidone, Cavaliere (53’ Santoni), Remedi. A disposizione: Mengaroni, Canulli, Parasecoli, Sulejmani, Bugari. All. Lombardi

TOLENTINO: Rossi, Gobbi, Sene Pape (80’ Colonnelli), Tizi (75’ Castelli), Palazzetti, Strano, Rozzi (86’ Corpetti), Lanzi, Dell’Aquila (75’ Raponi), Belli (80’ Buresta), Mongiello. A disposizione: Giorgi, Mariani. All. Zaini

RETI: 26’ Rossini,40’ Belli

ARBITRO. Castelli (sezione di Ascoli Piceno)

Note: ammoniti Rozzi al 18’, Brega al 50’, Sene Pape al 69’, Rossini al 78’ e Sampaolesi all’87’. Calci d’angolo: 6-5. Spettatori 200 circa

CHIARAVALLE – Si complica l’avventura di Coppa per i nostri. Al Comunale finisce in parità e per centrare la semifinale i rossoblù sono chiamati a vincere a Tolentino o comunque a pareggiare segnando almeno due reti. Se ne riparlerà in ogni caso il 18 ottobre: prima ancora (domenica 8) ci sarà,  sempre al “Della Vittoria”, il confronto di campionato, Si inizia con il minuto di silenzio per onorare la memoria dell’indimenticabile Sergio Pasquini, poi è la Biagio a partire in quarta, con le veloci incursioni di Sampaolesi che si tramutano in occasioni da rete dapprima per Pieralisi (9’) e successivamente per Cecchetti (12’). Il Tolentino risponde con un sinistro poco convinto di Lanzi da centro area al 17’, chiamato in causa dallo scatenato Belli, incontenibile nella fascia destra. Al 26’ un’incertezza di Rossi, il quale riprende con le mai un pallone appena rimesso in gioco, costa caro ai cremisi, che subiscono la rete del vantaggio biagiotto sugli sviluppi del conseguente calcio di punizione. Dapprima è Cavaliere che cerca ma non trova la porta, poi ci pensa Rossini a indovinare l’angolo alto. Un diagonale fuori di poco di Cecchetti al 28’ fa gridare al raddoppio, ma al 40’ un pasticcio dei centrali chiaravallesi lascia via libera a Lanzi, il quale sotto misura lascia a Belli l’onore della rete. Nella ripresa la Biagio accusa maggior fatica, il Tolentino amministra senza problemi e anzi sfiora le rete dapprima con Belli e successivamente con Mongiello. In entramei le occasioni (28’ e 38’) è bravissimo Bontempo, subentrato nella ripresa a Recchi, a salvare il risultato e tenere ancora accesa la fiammella della speranza.

Please follow and like us:
0

Start a Conversation

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *