Coppa Italia Biagio vs Loreto

BIAGIO NAZZARO 1 – LORETO 0

BIAGIO NAZZARO: Recchi, Sampaolesi, Brega, Cecchetti (65’ Santoni), Medici, Focante, Pieralisi, Rossini, Carsetti (87’ Daidone), Cavaliere, Domenichetti. A disposizione: Marziani, Remedi, Mengaroni, Canulli, Bugari. All. Lombardi

LORETO: Tomba, Ciminari, Gentili, Camilletti, Maruzzellla, Alessandrini (81’ Stoppini), Streccioni (62’ Pigliacampo), Moriconi A., Garbuglia, Agostinelli (87’ Alba), Brugiapaglia. A disposizione: Strappato, Pantella, Scabella, Arcolai. All. Moriconi F.

RETE: 57’ Pieralisi

ARBITRO: Eremitaggio (sezione di Ancona)

Note: ammoniti Brega al 34’, Gentili al 45’ e Pigliacampo al 69’. Calci d’angolo: 10-3. Recupero: 0’; 3’. Spettatori 200 circa

CHIARAVALLE – Nel primo impegno ufficiale della stagione la Biagio non tradisce le attese e regola il Loreto ben al di là di quanto lascia intuire lo striminzito punteggio. Contro una squadra che ha mantenuto la stessa ossatura dell’ultima esaltante stagione (fatta salva la rinuncia al pezzo pregiato Walid Cheddira) i rossoblù targati Lombardi hanno imposto di autorità il loro calcio, concedendo ai gialloverdi una sola occasione per tutto l’arco dell’incontro. Nella Biagio esordio di Recchi tra i pali; Medici e Focante si piazzano al centro della linea difensiva, irrobustita dalle incursioni di Sampaolesi sulla destra e dal contenimento dell’ottimo Brega a sinistra. A centrocampo Domenichetti interna la sua posizione abituale a sinista, Rossini funge da consueto metronomo al centro e Cecchetti a destra, mentre Cavaliere si piazza trequartista, subito a ridosso delle due punte Pieralisi e Carsetti. Moriconi risponde con un 4-4-2, affidandosi alla fisicità di Garbuglia al centro dell’attacco. La Biagio prende subito confidenza con la partita e dopo una prima incursione di Domenichetti al 7’ (Pieralisi è anticipato al momento del dunque) sfiora la rete al 13’, minuto in cui Carsetti, messo in moto da un destro filtrante di Cecchetti, non tenta il controllo per affidarsi a una difficile acrobazia area, con palla alta. Al 23’ il destro a rientrare di Rossini dalla bandierina scheggia l’esterno della traversa, mentre al 26’ è Garbuglia a centrare la parte alta del ferro di sostegno della rete, girando di testa un traversone di Agostinelli. È l’unico brivido che scuote Recchi e compagni, perché è ancora la Biagio a imporre i ritmi alla partita: doppia occasione rossoblù nel giro di un minuto (33’ e 34’) poi, in chiusura di tempo, registriamo dapprima una “imbucata” di Rossini per Pieralisi, che conclude alto di prima intenzione, poi un diagonale di Cecchetti leggermente impreciso, a coronamento di un’azione iniziata da Domenichetti e rifinita da Brega. Ripresa con il medesimo refrain: al 3’ Cavaliere chiama in causa i guantoni di Tomba dai diciotto metri mentre all’11’ è Sampaolesi che conclude a lato dalla medesima posizione. La retroguardia gialloverde, in evidente sofferenza, cede al 12’ quando Sampaolesi sfonda sulla destra, servendo Pieralisi, il cui “scarico” per Rossini si conclude con un destro deviato che termina ancora su Pieralisi, bravo a non perdere la calma e infilare sotto misura. L’occasionissima per il raddoppio arriva dopo soli tre giri di lancette: la pennellata di Rossini è geniale, il colpo di testa di Medici da centro aerea pecca però di precisione. La Biagio insiste ancora e va vicina alla rete con Carsetti al 22’ e con Cavaliere proprio ai titoli di coda, ma anche in questa occasione Tomba si salva alla grande, permettendo alla sua squadra di uscire dal Comunale con una sola rete al passivo. Vantaggio che i nostri dovranno difendere nella gara di ritorno, in programma tra dieci giorni in terra loretana.

AR

Please follow and like us:
0

Start a Conversation

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *